Litr Forum
25 Marzo , 2019, 11:04:05 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
  Home   Forum   Guida Accedi Registrati  
Pagine: 1 ... 69 70 71 72 73 [74]
  Stampa  
Autore Discussione: [HUMOR] All'osteria... solo uomini grazie.  (Letto 105860 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
El Pube
Utente non iscritto
« Risposta #1460 inserito:: 22 Febbraio , 2008, 02:11:22 »

sentito ieri sera, co la raucedine poraccio
Registrato
Pedro
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.838




WWW
« Risposta #1461 inserito:: 7 Marzo , 2008, 04:14:11 »

9 parole che usano le donne.
1) BENE:questa e´ la parola che usano le donne per terminare una discussione quando hanno ragione e tu devi stare zitto.
2) 5 MINUTI:Se la donna si sta vestendo significa mezz´ora. 5 minuti e´ solo 5 minuti se ti ha dato appena 5 minuti per guardare la partita prima di aiutare a pulire in casa.
3)NIENTE: La calma prima della tempesta. Vuol dire qualcosa... e dovreste stare all´erta. Discussioni che cominciano con niente normalmente finiscono in BENE.
4) FAI PURE:e´ una sfida, non un permesso. Non lo fare.
5) SOSPIRONE: e´come una parola, ma un´affermazione non verbale per cui spesso fraintesa dagli uomini. Un sospirone significa che lei pensa che sei un´idiota e si chiede perché sta perdendo il suo tempo li´ davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole niente).
6) OK: Questa e´ una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.
7) GRAZIE: Una donna ti ringrazia; non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola - e´ vero a meno che non dica 'grazie mille' che e´ PURO sarcasmo e no ti sta ringraziando. NON RISPONDERE non c´e´ di che perché cio´ porterebbe a un: quello che vuoi.
Fico QUELLO CHE VUOI: e´ il modo della donna per dire vai a fare in ***o.
9)NON TI PREOCCUPARE FACCIO IO: un´altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l´uomo a chiedere: `Cosa c´e´ che non va?´ Per la riposta della donna fai riferimento al punto 3.
Registrato

...and from my ashes i will spam again....

Ci si rende conto dell'importanza di una cosa solo quando la si perde... RIDATEMI EWS!!!!

Legge delle 12 "P":
Prima Pensa Poi Parla Perchè Parole Poco Pensate Possono Produrre Parecchie Puttanate!!!

Il filosofo e' quella persona che cerca in una notte buia in una stanza senza illuminazione un gatto nero che non c'e', e lo trova.

Al mondo esistono tre categorie di uomini. Quelli che pensano giusto, quelli che pensano sbagliato e quelli che pensano come me.

Penso, quindi sono. E non faccio un c***o.

Citazione
Se un giocatore vuole attaccarmi dicendo che mi da, eventualmente e non solo necessariamente aiuto solo se evidentemente e possibilemnte decido di attaccare un altro io poosso in qualsimodo evitarlo e dargli solo del cristallo o altrimodo o devo stare al suo gioco. Una volta ch mi fa arrabbiare come faccio a espellerlo dal uno delle sue colonie?
Pippisama
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 642




WWW
« Risposta #1462 inserito:: 9 Marzo , 2008, 10:04:57 »

Citazione
4) FAI PURE:e´ una sfida, non un permesso. Non lo fare.

6) OK: Questa e´ una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.

7) GRAZIE: Una donna ti ringrazia; non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola - e´ vero a meno che non dica 'grazie mille' che e´ PURO sarcasmo e no ti sta ringraziando. NON RISPONDERE non c´e´ di che perché cio´ porterebbe a un: quello che vuoi.

Fico QUELLO CHE VUOI: e´ il modo della donna per dire vai a fare in ***o.

:rotfl:

Queste le ho usate milioni e milioni di volte, ma sembrava sempre che nn si capisse il reale significato "femminile"...quindi piuttosto che dire QUELLO CHE VUOI finale, ho imparato ad usare una bella e diretta parola maschile, VAI A CAGARE.

 

 Linguaccia
« Ultima modifica: 9 Marzo , 2008, 10:05:22 da Pippisama » Registrato

"So
che avremmo ancora bisogno di crederci,
e anche se a volte parlarne fa male so
che resta un livido amniotico gelido,
sto percorrendo a ritroso la strada per noi,
ma    
qui
tu scivoli a fondo e non hai
rifu  
gio  
per
sciogliere il peso che c'e'  
in me,
e' tardi in me..."
[/i] [/size]
(Subsonica- "Livido Amniotico.")

Quien pierde la riqueza, pierde mucho; quien pierde los amigos pierde aùn mas; pero quien perde el espiritu, pierde todo. (Proverbio)

"..ti daro' di piu' delle coccole, ti daro' il buon umore.." (Cit.)

Lisa:"Sono troppo arrabbiata!"
Marge:"Coraggio Lisa, sei una donna. Puoi portare rancore per tutto il resto della tua vita!" (Cit. "I Simpson")

"I'm the best fuck he rest" (Cit. dalla magliettina di un gay a Roma)

"Il pane è semplice ma faticoso da fare.. una splendida metafora delle cose semplici della vita." (Cit.)

...sono sicuro che dal vivo avrei capito..se poi ti domandavo se eri ironica era MIA insicurezza, hai capito? adorabile testona? (Cit. Anita1)

Evolution is an imperfect and often violent process. Morality loses its meaning. The question of good and evil reduce to one simple choise: survive or perish. (Cit. Heroes)

'ngopp 'o ben e dragon ball pokemòn e picacciu', co e piezz nuov niscun m' vatt cchiu'![/size][/font]
Pedro
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.838




WWW
« Risposta #1463 inserito:: 9 Marzo , 2008, 11:57:21 »

la mia ragazza è una maestra delle combo :ninja:
Registrato

...and from my ashes i will spam again....

Ci si rende conto dell'importanza di una cosa solo quando la si perde... RIDATEMI EWS!!!!

Legge delle 12 "P":
Prima Pensa Poi Parla Perchè Parole Poco Pensate Possono Produrre Parecchie Puttanate!!!

Il filosofo e' quella persona che cerca in una notte buia in una stanza senza illuminazione un gatto nero che non c'e', e lo trova.

Al mondo esistono tre categorie di uomini. Quelli che pensano giusto, quelli che pensano sbagliato e quelli che pensano come me.

Penso, quindi sono. E non faccio un c***o.

Citazione
Se un giocatore vuole attaccarmi dicendo che mi da, eventualmente e non solo necessariamente aiuto solo se evidentemente e possibilemnte decido di attaccare un altro io poosso in qualsimodo evitarlo e dargli solo del cristallo o altrimodo o devo stare al suo gioco. Una volta ch mi fa arrabbiare come faccio a espellerlo dal uno delle sue colonie?
Pippisama
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 642




WWW
« Risposta #1464 inserito:: 14 Marzo , 2008, 10:37:37 »

Stamattina mi son trovata questa mail mandata dal mio collega scollegato Felice
Scollegato perche' ha messo in "send" tutti i manager, italiani e giapponesi :rotfl:
"Li XII comandamenti de JTB"


1) Vojia de lavora' sartame addosso.

2) Er lavoro e' fatica.

3) Se nasce stanchi e se vive pe' riposa'.

4) Ama er letto tuo come te stesso.

5) Riposa er giorno per dormi' de notte.

6) Si vedi chi riposa aiutelo.

7) Nun fa' oggi quello che poi fa' domani.

Fico Nella vita cerca de fa' poco e quer poco fallo fa' all'artri.

9) Se te vie' voja de lavora' mettete a sede e aspetta che te passa.

10) De troppo riposo nun e' mai morto nessuno.

11) Si er lavoro e' salute viva a malatia.

12) Pe' evita' de affaticasse troppo se consija de legge a presente lentamente o mejo de fassela leggere.


 :lol:  
« Ultima modifica: 14 Marzo , 2008, 10:42:44 da Pippisama » Registrato

"So
che avremmo ancora bisogno di crederci,
e anche se a volte parlarne fa male so
che resta un livido amniotico gelido,
sto percorrendo a ritroso la strada per noi,
ma    
qui
tu scivoli a fondo e non hai
rifu  
gio  
per
sciogliere il peso che c'e'  
in me,
e' tardi in me..."
[/i] [/size]
(Subsonica- "Livido Amniotico.")

Quien pierde la riqueza, pierde mucho; quien pierde los amigos pierde aùn mas; pero quien perde el espiritu, pierde todo. (Proverbio)

"..ti daro' di piu' delle coccole, ti daro' il buon umore.." (Cit.)

Lisa:"Sono troppo arrabbiata!"
Marge:"Coraggio Lisa, sei una donna. Puoi portare rancore per tutto il resto della tua vita!" (Cit. "I Simpson")

"I'm the best fuck he rest" (Cit. dalla magliettina di un gay a Roma)

"Il pane è semplice ma faticoso da fare.. una splendida metafora delle cose semplici della vita." (Cit.)

...sono sicuro che dal vivo avrei capito..se poi ti domandavo se eri ironica era MIA insicurezza, hai capito? adorabile testona? (Cit. Anita1)

Evolution is an imperfect and often violent process. Morality loses its meaning. The question of good and evil reduce to one simple choise: survive or perish. (Cit. Heroes)

'ngopp 'o ben e dragon ball pokemòn e picacciu', co e piezz nuov niscun m' vatt cchiu'![/size][/font]
Pippisama
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 642




WWW
« Risposta #1465 inserito:: 8 Aprile , 2008, 02:48:03 »

Roma e  Milano, eccovi una lista delle prime, sostanziali differenze tra le due città:

- a Roma, nella hall dell’hotel Plaza, capita di sentire Radio Dimensione Suono in filodiffusione. A Milano c’è la musica lounge anche dal pizzicarolo sotto casa.

- Il milanese ha un concetto molto personale e relativo delle distanze. Se vi dice con aria preoccupata: “Accidenti, dobbiamo andare dall’altra parte di Milano!”, vi porterà a destinazione in massimo venti minuti. E sbuffando. Se un romano vi dice: “Aho’, dobbiamo andare dall’altra parte di Roma!” e sono le undici della mattina ci vorrà un’ora e un quarto, se sono le sette della mattina ci vorranno due ore, se sono le sei del pomeriggio la tabella di marcia prevede una notte in un qualsiasi Motel Agip sul raccordo anulare.

- a Milano, durante le pause pranzo, al tavolino a fianco sentirete parole come “marketing” “conference call” “planning” “account manager” “forecasting”.
A Roma, durante le pause pranzo sentirete dire: “Totti” “ ‘Tacci de Veltroni” “Totti” “ ‘Tacci de Lotito” “Totti” “ ‘Tacci dell’arbitri” “Totti” o anche argomenti che esulano dal pallone quali: “Tacci de ‘sti zingari nun se ne po’ più”.

- a Milano si chiama “brunch”. A Roma è , semplicemente “S’annamo a magnà quarcosa?”. A Milano si chiama “Aperitivo”. A Roma è, semplicemente: “Annamo a bere quarcosa?”. A Milano è “brieffare”, a Roma “Se vedemo così te spiego”, a Milano una cena è “easy”, a Roma è “Viè vestito come c***o te pare”, a Milano è “sabato vado a cena con la mia ragazza di default”, a Roma è “Sabato vado a cena con la mia ragazza du cojoni”, a Milano una festa ha il suo mood e la gente è stilosa, a Roma una festa ha i suoi imbucati e se a una ragazza dici “Come sei stilosa!” ti risponde “Stilosa sarà tu sorella”.

- a Milano vai nei negozi tipo “Hi-Tech” e ci trovi le coppiette di anziani che maneggiano con disinvoltura oggetti di design e cavatappi di Alessi. A Roma la coppietta di anziani la trovi a Mondo Convenienza con la signora che dopo aver aperto un cassettone sotto al divano letto non riesce più a richiuderlo e chiama il genero terrorizzata all’idea che il caporeparto le possa fare un cazziatone pubblico.
 
- a Milano, di norma, al ristorante gli orientali sono in giacca e cravatta a discutere d’affari con una bottiglia di vino da cento euro sul tavolo. A Roma, di norma, se c’è un orientale in un ristorante o sei al cinese o ti lascia un accendino a forma di ranocchio sul tavolo.

- a Milano è sempre la settimana di qualcosa. Della moda, del mobile, del design, delle nuove tecnologie, della mutanda sgambata, del cucchiaio da polenta. A Roma niente che abbia a che fare col lavoro o col commercio dura più di tre giorni. Se qualcosa ne dura sette avrà a che fare col cibo o con la beneficenza o col calcio e in quel caso, per dare l’idea di fatica, sarà comunque denominata “maratona” (culinaria, di solidarietà, di festeggiamenti da scudetto) .

- a Milano la gente si incontra casualmente per strada o nei locali. Si saluta. Si riconosce. A Roma se vai in giro e incontri uno che conosci fai domanda alla commissione vaticana per avviare le procedure per il riconoscimento del miracolo.
- per i milanesi un furgoncino fermo al semaforo è traffico. Per il romano un tir ribaltato ad un incrocio con sette volanti della polizia, due camion dei pompieri a spegnere il fuoco e quindici veicoli coinvolti in un tamponamento con sei feriti gravi è, notoriamente, strada sgombra.

- a Milano il venerdì partono tutti. La città si svuota. A Roma, nel weekend, quelli che vivono nei quartieri popolari provano ad andare in gita al centro ma ci sono i varchi e non riescono a entrare nel cuore della capitale. I benestanti provano a andare all’Argentario o a Sabaudia ma restano in coda sulla Pontina o a Torrimpietra per cui non riescono a uscire dalla capitale. Morale della favola: il venerdì Roma è stracolma di romani incazzati neri.
- per un milanese, se in un quartiere ci sono almeno due palazzi che non somiglino al quartier generale della Cia, quello è un quartiere bellissimo. Il romano generalmente lascia al milanese la pia illusione che sia così.

- A Milano il tuo fidanzato ha almeno una ex fidanzata modella. A Roma il tuo fidanzato ha almeno una ex che lavorava al Bagaglino in qualità di ballerina di fila. A Milano la tua fidanzata ha almeno un ex che lavorava in pubblicità. A Roma la tua fidanzata ha almeno un ex che faceva il pony express, il Carramba Boy o il figurante a Piazza Grande.

Aspettiamo smentite...ma anche no  Linguaccia  
Registrato

"So
che avremmo ancora bisogno di crederci,
e anche se a volte parlarne fa male so
che resta un livido amniotico gelido,
sto percorrendo a ritroso la strada per noi,
ma    
qui
tu scivoli a fondo e non hai
rifu  
gio  
per
sciogliere il peso che c'e'  
in me,
e' tardi in me..."
[/i] [/size]
(Subsonica- "Livido Amniotico.")

Quien pierde la riqueza, pierde mucho; quien pierde los amigos pierde aùn mas; pero quien perde el espiritu, pierde todo. (Proverbio)

"..ti daro' di piu' delle coccole, ti daro' il buon umore.." (Cit.)

Lisa:"Sono troppo arrabbiata!"
Marge:"Coraggio Lisa, sei una donna. Puoi portare rancore per tutto il resto della tua vita!" (Cit. "I Simpson")

"I'm the best fuck he rest" (Cit. dalla magliettina di un gay a Roma)

"Il pane è semplice ma faticoso da fare.. una splendida metafora delle cose semplici della vita." (Cit.)

...sono sicuro che dal vivo avrei capito..se poi ti domandavo se eri ironica era MIA insicurezza, hai capito? adorabile testona? (Cit. Anita1)

Evolution is an imperfect and often violent process. Morality loses its meaning. The question of good and evil reduce to one simple choise: survive or perish. (Cit. Heroes)

'ngopp 'o ben e dragon ball pokemòn e picacciu', co e piezz nuov niscun m' vatt cchiu'![/size][/font]
tendinerotuleo
LiTr MOD
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2.823




WWW
« Risposta #1466 inserito:: 8 Aprile , 2008, 04:56:43 »

Spassosissimo raffronto Sorriso
Registrato

"Se Dio avesse voluto che credessimo in lui, sarebbe esistito."

"A scacchi vince chi commette il penultimo errore"

"La diplomazia è l'arte di continuare a dire "che bel cagnolino" finché non trovi un bastone"

"E aggiungo una cosa ancora: ai consider sdes de fleg of Iunai Steits nos onli a fleg of a cauntri bus is an universal messag of fridom ev dimocrasi" (Silvio Berlusconi)

"Ci sono anziani mandati sui tram e sui bus a dire che non abbiamo aumentato le pensioni"  (Silvio Berlusconi 22/11/2005)

"La gente mi tira per la giacca, le mamme incinte mi chiedono di mettere la mano sulla loro pancia, altri sugli occhi perché ci vedono poco..." (Silvio Berlusconi)
tendinerotuleo
LiTr MOD
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2.823




WWW
« Risposta #1467 inserito:: 12 Aprile , 2008, 10:19:43 »

Tema: usando la tecnica dell'allegoria, prova a descrivere il Presepio inserendo dei personaggi dell'attualità.

Svolgimento :

Cara maestra, staga atenta: ma robe più semplici tipo "Scrivi una letera a babo natale" oppure "Pensieri vanti che vegna Natale" fa schifo?


Ognimodo,cerco di impegnarmi, che poi al ricevimento no dica a mia mama che sarei  bravo ma no mi applico.

Dunque, siamo a Betleme.

Era la note dei tempi: Maria si trovava in stato interessante (in efeti anche a me ha sempre incuriosito l'idea di visitare lo Stato della Giordania).

Essa ebbe un putello e gli mise nome Walter: egli era indicato da tuti come il Salvatore, colui che avrebe cambiato il mondo.

Nacque in una capanna abbandonata: si chiamava "capanna delle libertà" e dentro no c'era più nessuno.

Infati l'ex proprietario, un ometo picolino, calvo co una siarpa rossonera di nome Silvio, aveva appena verto una nuova locanda chiamata "La locanda del popolo dele libertà" e dentro era tuto tranquillo, sensa Casini.

Nella capana però c'erano Prodi e Sircana, (no ocore che specifico chi è il bue e chi l'asinelo... basta pensare alla pansa di uno e alle recie de staltro), che alitavano sul picolo Walter per scaldarlo.

Eh già, fu una infansia subito difficile. Fuori dalla capana si riunirono una fracca di persone: un pastore con poche pecore di nome Clemente che no sapeva se ndare alla capanna di Walter o alla locanda de Silvio, Emma e Marco con un gazebo di legno che rancuravano firme contro la legge del taglione e, infine, Gianfranco, Umberto e Calderoli che aspettavano il re magio nero per picchiarlo.

A un certo punto il piccolo Walter emise i primi suoni, quei piccoli Rutelli che fanno tutti i bambini quando sono piccoli.

In lontananza avanzavano due sagome vecchie e ricurve sedute sopra a quattro cammelli. Erano Carlo Azeglio e Oscar Luigi. Poi, quando il gruppo fu più vicino alla capanna, si vide che i cammelli erano 3 e non 4: l'altro era Giulio (ci si era confusi per via della gobba).

Nel mio presepio, però, il piccolo Walter è costretto a scappare subito dalla Palestina all'Egito par colpa del re: un certo Padoa Schioppa che ce l'aveva a morte coi bambocioni!

Questo è il mio presepio nel 2007. A me mi piace ma a mio popà no parchè dice che questo è tuta una mangiatoia!
Registrato

"Se Dio avesse voluto che credessimo in lui, sarebbe esistito."

"A scacchi vince chi commette il penultimo errore"

"La diplomazia è l'arte di continuare a dire "che bel cagnolino" finché non trovi un bastone"

"E aggiungo una cosa ancora: ai consider sdes de fleg of Iunai Steits nos onli a fleg of a cauntri bus is an universal messag of fridom ev dimocrasi" (Silvio Berlusconi)

"Ci sono anziani mandati sui tram e sui bus a dire che non abbiamo aumentato le pensioni"  (Silvio Berlusconi 22/11/2005)

"La gente mi tira per la giacca, le mamme incinte mi chiedono di mettere la mano sulla loro pancia, altri sugli occhi perché ci vedono poco..." (Silvio Berlusconi)
Pagine: 1 ... 69 70 71 72 73 [74]
  Stampa  
 
Vai a:  


Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!
SimplePortal 2.3.2 © 2008-2010, SimplePortal